Cosa c’è di buono in tutto quello che mi sta capitando?

Più di duemila anni fa Socrate affermava: “Non sono importanti le risposte che trovate, ma le domande che vi fate”.  Quando va tutto storto, quando non trovi un significato a quello che ti sta capitando, in quel preciso istante più che ricercare facili risposte è necessario iniziare a porsi i giusti interrogativi.

Se un evento, un incontro, una persona ti sconvolgono la vita, non ti fanno dormire, ti mettono a disagio, e non riesci proprio ad uscirne fuori: significa, che, è arrivato il momento di fermarsi.

Non è sempre facile osservare i propri pensieri, spesso preferiamo accantonarli, narcotizzarli, non curarli.

Nascondere la polvere sotto al tappeto, è una soluzione momentanea, prima o poi la polvere riemerge, un po’ come quando la tua rabbia, il tuo rancore, la tua sfiducia per gli altri si affacciano alla tua finestra dopo una lunga assenza. La vita è fatta di momenti, di episodi, di attimi che meritano la tua attenzione senza la giusta interpretazione però continuerai a sentirti: il solito sfigato, insoddisfatto e frustrato di turno.

Quando ti trovi di fronte ad un momento no, non voltare le spalle, ma chiediti: “Che cosa vuole comunicarmi tutto questo?”.  Prova a fornire la tua interpretazione, impara ad osservarti, diventa osservatore della tua mente. Ti potrai aiutare con la meditazione o con l’auto-dialogo non fa differenza ognuno ha il suo metodo. L’importante è non affannarsi a darsi facili risposte, saranno le domande che ti porrai a darti la guida per essere più profondo, più sensibile e resiliente.

Per imparare a gestire le avversità è necessario approfondire dentro noi stessi la relazione pensiero-emozione- comportamento.  Marco Aurelio, scrisse: “Guarda dentro le cose: non ti sfugga di nessuna né la qualità specifica né il valore”.  Se inizi a guardare il buono in tutto quello che ti capita, se inizi a comprenderne i significati, forse riuscirai a mitigare gli aspetti negativi quelli che in un primo momento ti sembravano insuperabili. So che hai paura di fallire, di non essere all’altezza ma ricorda non esistono fallimenti quando provi a misurarti con il tuo destino. Attribuisci un significato agli eventi che ti sono capitati e che vivi oggi, scegli cosa portati dietro e lascia andare tutto il resto.

Picture of Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti