È bello sentirsi dire «ti amo», ma cosa significa per l’altro «amare»?

Ognuno di noi ha un modo tutto suo di vivere l’amore. Ognuno di noi attribuisce un significato diverso al dire «ti amo».

Vi siete mai chiesti da un punto di vista personale: Cos’è per me l’amore? Che cosa significa amare per il mio partner?

Le risposte a queste due domande riceverebbero centinaia di risposte diverse. Tante risposte, tante prospettive, lontane e vicine. Provo ad immaginare, tutti i lettori di questo Blog all’interno di una sala, ognuno con la possibilità di appuntare su un block-notes le risposte a queste due domande. A fine giornata, con ogni probabilità potrei leggere le risposte più disparate, bizzarre e stravaganti.

L’amore ha più sfumature, hai più periodi e più colori. Un po’ come i quadri di Picasso, c’è il periodo blu e quello rosa. Se due esseri si piacciono, non ci sono più gli ostacoli di un tempo per vivere ciò che loro vogliono. Per questo motivo, se almeno una volta ti sei innamorato nella tua vita, sai bene che le relazioni d’amore nel bene e nel male ti offrono un cambiamento. Ti impongono un confronto con te stesso, un mutamento, tirano fuori il meglio o il peggio di te.

Gli esseri umani sono fatti di più livelli, se scaviamo, scopriamo più profondità, per questo motivo sentiamo la necessità di parlare con noi stessi anche d’amore. Tutto sommato siamo meravigliosamente differenti e solo tramite il confronto ci avviciniamo o ci allontaniamo all’altra persona. Prima di iniziare, prima di ripensare, prima di chiudere un amore, quante volte abbiamo chiesto al nostro partner: cosa significa per te l’amore?

Forse, bastava questa semplice domanda per avvicinarci di più, per unirci di più o dividerci per sempre.

Forse ha vinto la gratificazione immediata del momento che tutto crea in quell’istante e tutto soffoca con il tempo.

Forse è stato così bello amarsi ma così difficile farlo per sempre, proprio come scrive Gio Evan:Ci sono persone che sono fatte per amarsi ma non per stare insieme”.

Forse, siamo stati o siamo soltanto effimeri calcolatori ed ogni legame è solo un modo per consumare, per vivere e marcire nel nostro individualismo.

Ebbene, oggi mi fermo qui, ognuno cercherà la sua risposta, ognuna proverà a rispondere ai tanti interrogativi nascosti dietro la parola amore a modo suo. L’importante è continuare a chiedersi il perché delle cose, a qualunque età, in qualunque momento della nostra vita. Quello che conta è sapere che non sarà mai banale o tardi porsi domande sull’amore.  

Picture of Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti