Essere buoni con noi stessi

Tutti portiamo dentro una ferita, tutti abbiamo bisogno di ascolto e compassione. Il rischio è di essere vittime delle nostre convinzioni negative.

Scegliere di essere il migliore amico di noi stessi, ha un valore assoluto per la nostra crescita personale. Solo chi sceglie di ascoltarsi ha la possibilità di avere il pieno controllo della propria mente. Proprio ieri, pensavo alla frase di un mio amico, che mi chiedeva: “Secondo te, è egoistico pensare ai nostri bisogni?”.Certo che no, anzi, lo dovresti fare più spesso” ho risposto. Molte volte, viviamo la nostra vita, ripetendoci frasi orrende, del tipo: “Non merito di essere amato”, Tutto sommato, sono una brutta persona”, “Basta sognare, devo essere realista, concreto e pragmatico”.

Pensa quante volte ti fai del male in questo modo, pensa a quante volte siamo i nostri peggiori nemici: critici severi, con i nostri dubbi e le nostre incertezze, distruttivi su tutto e tutti.

Le nostre emozioni hanno un’importanza determinante, e, per sentirsi meglio è necessario riconoscere la propria sofferenza. Tutti abbiamo delle ferite. Tenete a mente che tutti soffrono e non siete i soli con il vostro dolore.

Il noto detto, scritto nel Talmud, attribuito al rabbino Rabbi Hillel,recita:”Se io non sono per me, chi è per me? E, se io sono solo per me stesso, cosa sono? E se non ora, quando?

Se nel mio cammino d’appagamento, non riconosco la mia sofferenza, e non ho compassione verso me stesso. Chi lo farà per me? Se ignoro il mio disagio, se non provo il desiderio a risolverlo. Come posso diventare più forte e resiliente?

Avere compassione verso se stessi e gli altri

La compassione, è un sentimento, da vivere su se stessi e nei confronti degli altri. Avere compassione della propria sofferenza, ci apre un mondo nuovo, ci permette di riprendere il fiato, di ritrovare il nostro equilibrio e di essere meno giudicanti.

Un lavoro d’affetto e di cura dei nostri bisogni, ci aiuterà a lungo andare a moltiplicare questo tipo d’atteggiamento anche nei confronti del nostro prossimo. Avere compassione verso se stessi, è un punto di partenza non di arrivo. A patto di non dimenticare che non siamo il centro del Mondo. Non siamo i soli su questa terra. Non possiamo pretendere che gli altri siano sempre amorevoli.

Non è egoistico però amarsi di più è solo controproducente amare solo noi stessi. Perché, in fondo, tutti abbiamo bisogno d’amore e compassione. Lascia che il senso d’accettazione, accompagni il tuo percorso di vita. Prova a dare voce ai tuoi pensieri, prova a dirti: “Accetto la parte di me che prova rancore verso i miei genitori”, “Accetto la parte di me che è stata derisa a scuola dai miei compagni delle Scuole Medie”, “Accetto di non essere perfetto”.

Quando proviamo a definire con le parole, la nostra sofferenza, è più facile comprenderla e prenderne coscienza.

Chi non ha pensieri giudicanti?

La nostra interiorità ha bisogno di essere ascoltata. Accetta chi sei. I tuoi pensieri ti appartengono, sta a te definirli e cambiarli se ti fanno male. I tuoi stati d’animo i miei stati d’animo, non sono semplici emozioni. Abbiamo il potere personale, di svegliarci al mattino, e di decidere come reagire.

Sei il responsabile del modo in cui reagisci alle tue emozioni: “Se non sei tu che controlli, i tuoi pensieri chi li controlla per te?” Essere buoni con se stessi, significa controllare i nostri pensieri, ridisegnare la nostra mappa interna. Il modo giusto per assumersi la responsabilità di sé è avere cura e comprensione di chi siamo. Un processo utile che ci aiuterà a sviluppare e consolidare, un atteggiamento più compassionevole e gentile anche verso il Mondo ed i suoi abitanti. Significa prendere coscienza di chi siamo fino a diventare i migliori amici di noi stessi. Se non ami te stesso, se non provi amore per chi Sei, difficilmente riuscirai a trasmetterlo agli altri.

Come scrisse, il Maestro Occidentale, il francese, Arnaud Desjardins: “Finché non ami te stesso, non ti sentirai mai amato”.

Picture of Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti