I problemi sono una costante della vita

Siamo portati a credere, che meno problemi abbiamo più saremo felici.

Ne siamo sicuri? I problemi sono una costante, un giorno ne hai di più un altro di meno. Escono come funghi. Per fortuna non sempre sono irrisolvibili.

La parola chiave, è imparare a risolvere i problemi. Non perdere la calma, restare concentrati. E compiere i giusti passi. Più saremo bravi a risolvere i vari problemi che si accavalleranno nella nostra vita, più vivremo attimi di felicità. Come quando dopo un’insufficienza scolastica, ci mettevamo sotto per recuperare il debito di matematica. Come quando, ci ha lasciato la nostra ex e non sapevamo come uscirne. Poi con tanto impegno, siamo tornati ad essere quelli di prima. Questi piccoli esempi, ci mostrano come ogni qual volta risolviamo un problema, ci sentiamo felici. Lo siamo stati quando a fine semestre da 5 siamo passati a 7 in matematica. Allo stesso modo, quando finalmente ci siamo liberati dal senso di oppressione di quella maledetta storia d’amore finita male.

A volte però scegliamo di evitare i problemi o di negarli. Ma tutto questo dove ci conduce? A restare fermi, immobili, nel nostro stato d’infelicità. Infondo, che lo vogliate ammettere o meno, il segreto sta nel risolvere i problemi, non nella loro assenza.

La felicità, è un’azione

Vivere felicemente, non significa vivere senza problemi. La felicità è un’azione quotidiana nel risolvere le varie problematiche che ci troviamo a gestire nel corso della vita. A volte questi problemi sono facilmente risolvibili in altri casi sono più complicati. Ha scritto, il blogger Mark Manson, nel suo libro “La sottile arte di fare quello che c****o ti pare”: “Qualunque essi siano, il concetto è lo stesso: risolvi il problema; sii felice”.

Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti