La vita sa essere imprevedibile e nessuno è immune da certe cose

La vita ci riserva sempre numerose sorprese. Non tutto funziona così come avevamo previsto. A volte non sappiamo darci una spiegazione logica del perché certe situazioni sono andate in un certo modo anziché in un altro.Robin Williams, una volta, disse: “La vita sa essere imprevedibile e nessuno è immune da certe cose”. Proviamo a fare un classico esempio, la tua relazione di coppia non è più soddisfacente. Ti lamenti del fatto, che, Lui non è presente, è sempre fuori casa e tu sei costretta a raccogliere i suoi calzini sporchi in giro per l’appartamento ed al suo ritorno non c’è mai un sorriso, una carezza, una gioia comune. Hai già provato a ragionarci sopra, ma i risultati sono stati pessimi. Urla, incomprensioni e sofferenze. Non pensavi di arrivare a questo punto, non con Lui: così bello, così dolce e perfetto. Eppure, può succedere, nessuno è immune da certe cose.Riconosco che non è facile essere lucidi in certe situazioni di vita, quando la tua relazione va a rotoli, ci sono sempre colpe comuni, che, difficilmente le parti hanno la capacità di analizzare. Assumersi la responsabilità della situazione, mettere in chiaro che le cose non vanno come devono andare, è già un bel passo in avanti. Significa chiedersi: “Ad oggi qual è il mio obiettivo? Cosa posso fare per migliorare la situazione? Posso provare a comunicare diversamente dal solito, evitando di alzare la voce? Posso cercare di interpretare i messaggi che il mio partner mi sta inviando secondo un’altra prospettiva? Come mai si comporta così? Sta attraverso un brutto momento, o, c’è qualcosa che non mi vuole dire?Quante domande, ti ho tirato fuori, tutte sono utili per compiere un passo decisivo per dirti: oggi ho deciso di non lamentarmi, oggi ho deciso di smettere di soffrire, oggi ho smesso di scaricare la colpa a Lui/Lei, a partire da questo momento accetto che qualcosa all’interno della mia storia d’amore si è spezzato, non è più come prima e inevitabilmente sono pronto/a al cambiamento. Accettare la situazione non significa rassegnarsi. Errore più grande che puoi compiere, è rassegnarti, e di conseguenza il non agire ti porterà a deprimerti, lamentarti, rinunciare a qualunque tipo di azione. Ha sempre più senso prenderne atto del momento che vivi e mettere sul campo le possibilità utili a modificarne l’andamento. In questo modo ti renderai conto se sarà possibile cambiare registro oppure no. Infondo quando una storia d’amore è alle battute finali, è difficile essere lucidi, analizzare insieme le concause. In quel momento bisognerebbe avere la maturità di caricare la nostra macchina, non sono di bagagli e cose da portare via, ma selezionare anche i momenti belli vissuti e rinchiuderli in quella valigia mettendo da parte accuse e recriminazioni. Ed invece c’è chi si affanna, anche a giochi fatti, a tenere vivo il legame. In che modo? Continuando ad alimentare sentimenti di odio e rancore. Vuoi dimenticare il tuo ex, ma, vivi nel ricordo di “quel bastardo del mio ex”. Così facendo resti prigioniero/a di quella relazione. Non ti dai la possibilità di andare avanti. Non ti sembra di andare controsenso? La cosa peggiore da fare è concentrarti, su come vendicarti o sulle cose che non puoi cambiare. Fatti domande, più intelligenti: “Questo mio malessere che sto vivendo, del resto inevitabile, come può tornarmi utile nella mia prossima relazione?”, “Che cosa posso imparare da questa esperienza negativa?”. Insomma, guardati dentro, tutto sommato hai anche un buon pretesto per farlo.

Picture of Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti