L’amore romantico moderno

Quando parliamo della necessità di decostruire l’amore romantico e la famiglia tradizionale, potrebbe sembrare che stiamo trattando lo stesso argomento, ed invece la storia di queste due istituzioni è molto più complessa: studiarla mi ha fatto capire un po’ di più del percorso familiare di mia madre e delle mie nonne, ma anche del perché, per le donne del ventunesimo secolo, è difficile scrollarsi di dosso il primo che la seconda.

L’amore romantico per secoli ha viaggiato sullo stesso binario del matrimonio, queste due formazioni sociali erano strettamente legate. Oggi si definisce coppia, un insieme di due persone che hanno stretto un legame d’amore rispetto ad una libera scelta d’entrambi.

Per molto tempo il matrimonio, è stato considerato, come l’unione di due famiglie che si associavano per produrre reddito e mutuo sostegno. Il processo che ha portato allo sviluppo della coppia contemporanea, non è stato lineare. La possibilità di scegliere con chi fare coppia non spettava al singolo, ma era una decisione che veniva assunta dalle autorità familiari.

Le donne erano considerate merce di scambio, utili, a siglare alleanze commerciali tra le due famiglie. La società premoderna basata sui valori tradizionali non credeva nell’idea di individuo.

Di parere opposto è la società attuale, l’individualismo diventa un pilastro irrinunciabile per la modernità e di conseguenza lo è anche per l’amore romantico moderno. Ogni essere umano è libero di scegliere la sua metà come meglio crede.

Il mondo in cui abitiamo ha vissuto una vera e propria rivoluzione: tra convenienza e desiderio, tra ciò che è familiare e ciò che è una scelta individuale, tra il matrimonio inteso come alleanza tra due famiglie e la coppia come vincolo tra due esseri umani. All’interno di questo spazio, nasce quello che oggi chiamiamo amore romantico.

La libera scelta dell’individuo all’interno della relazione amorosa, mette in discussione le istituzioni tradizionali, come la famiglia, il clan o la patria. L’amore riesce a renderci molto più speciali e unici del nostro cognome, della nostra famiglia d’appartenenza, dalle nostre potenzialità socioeconomiche.

Lo schema di Romeo e Giulietta è il paradigma dell’amore moderno. Leggere queste storie conferma una delle idee della modernità che più ci interessa difendere: siamo oltre la nostra razza, il nostro Paese e famiglia d’appartenenza, e se anche questi aspetti ci condizionano, siamo molto di più della loro semplice somma. Siamo esseri unici e irripetibili non omologati all’interno di una di queste categorie, per cui, se qualcuno si innamora di noi, non si innamora o non dovrebbe essere condizionato dagli elementi sopra descritti. L’amore vero, non ha niente a vedere con i soldi, con i budget con gli affitti. L’amore romantico moderno non è più un dovere: nasce, cresce e può finire.

Picture of Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti