Sociologia dell’amore, italiani ed italiane: cosa cercano oggi nell’amore?

Non è facile rispondere ad una domanda di questo tipo, il rischio come sempre è di cadere in facili generalizzazioni. Molto spesso, ci affidiamo al sentito dire, oppure prendiamo troppo sul serio la nostra esperienza personale. Dimenticando, però, che non tutte le ciambelle sono tonde. Quello che ha avuto un senso per noi, non per forza di cosa lo ha per gli altri. Parto da questa utile e doverosa premessa, nel tentativo di trovare una risposta alla domanda: italiane e italiani, cosa cercano oggi nell’amore?

Non è facile tracciare una fenomenologia del discorso amoroso italiano. Mi affido alle mie risorse. E per scrivere queste considerazioni mi sono soffermato sui tanti modi in cui oggi siamo soliti raccontare l’amore nel nostro Bel Paese. Attraverso: romanzi, social, cinema, serie televisive, canzoni. Ho cercato di costruire nel mio immaginario una diapositiva capace di fornire quantomeno delle linee guida. Pur riconoscendomi una minima sensibilità sociologica, la visione del tutto resta pur sempre personale. E come è giusto che sia rischia di essere: giusta, sbagliata o condivisibile.

In base a questa riflessione, così basica ma così ampia, vedo tanti uomini e donne, sospesi tra la nostalgia dei vecchi modelli relazionali, oramai superati e obsoleti ma rassicuranti. All’interno di questo cerchio ci sono tutti quelli che pubblicamente rifiutano il patriarcato, ma, lo rimpiangono nel privato. E chi ha il desiderio, di sentirsi moderno a tutti i costi. Di chi vuole vivere la propria libertà affettiva, ma quando ne scopre la precarietà, se ne lamenta. Perché tutto questo?  Per declinarlo non ho trovato risposta migliore, se non quella della sociologa, Gabriella Turnaturi.  Nel suo libro “Non ci resta che l’amore“, scrive: Forse perché tutti galleggiamo in un grande mare d’incertezze, con pochi appigli a cui aggrapparsi o terre a cui appartenere, e diviene sempre più difficile trovare e provare esperienze collettive e individuali significanti”.

La situazione italiana, tra amori stabili e precari

Non dimentichiamolo mai, il paesaggio italiano, è un paesaggio globale. Tutti cercano un amore stabile ma tutti finiscono per lamentarsi dell’instabilità relazionale: madri, padri, nonni e nipoti. Uomini e Donne, si confrontano, si cercano, si amano e si odiano. Nel triste conformismo emozionale, che ci circonda, anche l’amore diventa un’esperienza performante, che deve essere esibita. I social, raccolgono le nostre apparenze, le nostre maschere. È come se avessimo il bisogno d’affermare la nostra capacità d’amare all’universo. Ho come impressione che i nostri profili social funzionano da certificato sociale, di competenza e autorealizzazione. È come se affermando al mondo intero, la nostra capacità d’amare riuscissimo in qualche modo a rispondere alla ricerca conformistica di uniformarci agli altri.

Ma credere oggi, nell’amore romantico è un lusso per pochi. Impegnarsi per tutta la vita, è una scommessa più facile a perdersi che a vincere. La sessualità cerca altre vie, lontane dalla coppia, in rapporti più o meno occasionali. Se l’immaginario collettivo annulla le intelligenze, i dati statistici, raccontano un’Italia emotivamente sempre più frammentata. In Italia una coppia su cinque è separata in casa. In questo scenario dire «ti amerò per sempre» ha ancora un valore? Secondo i dati raccolti dal sito Incontri-ExtraConiugali.com, oggi in Italia ogni 100 matrimoni vi sono 48 divorzi. Erano 2,9 su 100 nel 1975 e 20 su 100 nel 2007. Meno matrimoni rispetto agli altri europei, ma divorzi nella media dell’Unione.  Secondo Ufficio statistico dell’Unione europea, emerge che gli italiani si sposano di meno rispetto agli altri europei. Detto ciò, ognuno ha la sua esperienza di vita. Per non ripetermi, rimando tutti alla lettura di un mio primo articolo, intitolato, Sociologia dell’amore: capire come e quando si è pronti ad impegnarsi.

Nel grande caos dell’amore moderno, caratterizzato dall’imprevedibilità relazionale. Dove fare previsioni a lungo termine è quasi impossibile. Donne e Uomini, sembrano essere sempre più frastornati, a massimizzare i risultati, piuttosto che a fare la fatica d’amare correndo il rischio di ricavarci, poco e niente.

Picture of Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti