Tra due o piú alternative scelgo sempre la piú semplice

Nel nostro quotidiano tante cose sono legate da ritmi veloci, situazioni apparentemente inspiegabili, da una serie di combinazioni. Ci sono tante alternative, alcune sono più facili da seguire altre meno. Per inseguire un’alternativa piuttosto di un’altra, ci vuole anche il coraggio di lasciare momentaneamente o abbandonare per sempre quel legame, quel luogo sacro, quel territorio.

A volte scegliamo il percorso con meno ostacoli così facendo evitiamo le numerose opportunità che il mondo ci offre. Senza farci caso restiamo intrappolati nella nostra palude fino ad esserne risucchiati. Ci trasciniamo vecchi rancori, dispiaceri, traumi e una serie infinita di dissapori.

 Ogni volta che ci torniamo sopra, ci facciamo del male ma soprattutto scegliamo di non essere liberi. Possiamo scegliere di stare al mondo come un monolite, fermi e immobili rispetto a quella determinata posizione. Non avanzare o arretrare, usando l’alibi o la scusa del “tanto si è fatto sempre così”, oppure possiamo scegliere di essere uomini liberi.

Per essere uomini e donne liberi però dobbiamo convivere con i nostri fardelli. Non sempre scegliendo la via con meno ostacoli ci scrolliamo di dosso le nostre preoccupazioni.  Anzi, il più delle volte è peggio, perché le decisioni stabilite a propri ci impediscono di vivere una vita libera ma soprattutto ci conducono a vivere una vita noiosa.

Picture of Francesco Sassano

Francesco Sassano

Tabella dei Contenuti